Jlab Faenza con Home Spot da 5 anni organizza attività e allenamenti outdoor al Parco Punta degli Orti.

Queste Attività e questi  allenamenti  vengono proposti durante tutto l’anno per sfruttare i benefici che il lavoro, svolto all’aria aperta in tutte e 4 le stagioni, ha sul nostro organismo.

Se per primavera, estate e autunno, questi benefici sono facilmente percepibili da tutti, grazie al clima favorevole e alle giornate più lunghe, in inverno la questione si complica, causa l’irrigidimento delle temperature e la mancanza di luce.

É quindi lecito chiedersi, perché muoversi e allenarsi all’aria aperta anche d’inverno?

Cerchiamo di rispondere alla domanda evidenziando alcuni di questi vantaggi e benefici che oggi assumono ancor più significato, considerando il particolare momento storico:

  • Miglioramento della capacità di termoregolazione e risposta del sistema respiratorio:
    • una temperatura più fredda, rispetto a quella di “comfort”, attiva nell’organismo processi metabolici che permettono di mantenere la temperatura interna nel range ottimale per il corretto svolgimento delle funzioni vitali.
      Tali processi aumentano il dispendio energetico basale per ottenere una maggiore produzione di calore, utilizzando come combustibile il tessuto adiposo “bruno” .
      Questo stress termico inoltre, determina un adattamento da parte del sistema respiratorio, diminuendo così la possibilità di contrarre malattie soprattutto a carico delle vie aeree superiori quali raffreddore e bronchite.
  • Azione diretta sul sistema cardio-circolatorio ed equilibrio acido/base:
    • oggigiorno l’utilizzo della mascherina per gran parte della giornata, fa sì che l’anidride carbonica ,che in condizioni normali dovrebbe venir espulsa dall’organismo attraverso l’espirazione perché prodotto di rifiuto, venga captata nuovamente e ritorni in circolo dopo essere stata convertita in acido carbonico.
      Questo processo determina un abbassamento del pH del sangue, con aumento della sua acidità rispetto ai valori normali, ed un successivo sovraccarico renale per tamponare questa “anomalia metabolica”,
  • Possibilità di mantenere un buon livello di socializzazione:
    • ottimo toccasana per mente e corpo: allenarsi all’aperto e in compagnia, nel rispetto delle norme di sicurezza, ci fa “vivere” quel momento di socialità e condivisione che troppo spesso ci viene a mancare  in questo momento, completando  quella sensazione di “benessere” che già l’attività fisica genera con la produzione e la liberazione di endorfine.

Ma quali regole bisogna rispettare, perché  i vantaggi e i benefici dell’allenamento outdoor in inverno possano diventare realmente efficaci?

  • La scelta dell’attività da svolgere:
    • Si differenzia  per durata ed intensità e dipende direttamente dalla condizioni meteorologiche (temperatura, precipitazioni e  loro tipologia, vento ecc).
      Per esempio, in assenza di precipitazioni e di vento si può privilegiare un attività di media/alta intensità e di durata superiore, evitando sempre e comunque pause troppo lunghe.
      Va sempre prestata particolare attenzione alla fase iniziale di attivazione e a quella finale di defaticamento per permettere il giusto adattamento e l’adeguato ripristino.
  • La giusta e corretta idratazione:
    • È fondamentale assumere acqua in maniera sufficiente durante tutto l’arco della giornata, rapportandola al peso corporeo, sia bevendo sia con gli alimenti. Perché tale azione possa essere efficace è necessario evitare di assumere eccessive quantità di liquidi in una sola volta, obbligando l’organismo a reagire eliminando i liquidi assunti in eccesso.
  • La scelta dell’ abbigliamento:
    • Vestirsi a strati per mantenere la pelle asciutta e potersi adattare all’intensità e alla durata dell’attività da svolgere, rispettando soprattutto la fase iniziale di attivazione ( mai troppo coperti) e quella finale di defaticamento ( mettersi subito qualcosa di asciutto).
      Fondamentale la scelta del giusto abbigliamento tecnico da utilizzare per  permettere  la gestione corretta del numero di strati da adottare, facendo particolare attenzione al primo strato ( è il più importante perché è quello che contribuisce a mantenere la pelle il più asciutta possibile).

Per questi motivi noi coach di Jlab Faenza promuoviamo movimento, attività fisica ed esercizio fisico come un vero e proprio farmaco naturale, privo di effetti collaterali, che porta benefici concreti all’intero organismo, tali da poter essere somministrato quotidianamente, soprattutto in questo  momento storico.

Per approfondimenti prenota la tua FREE CALL gratuita di 15’

Scopri le attività Home Spot

Allenamento outdoor | JLab Faenza